Al via le celebrazioni per il 70° anniversario della morte di don Aldo Moratti

Don Aldo Moratti, una vita spesa per i giovani, i poveri, gli ammalati, per trentotto anni, dal 1913 al 1951 ha svolto il suo ministero sacerdotale a Castel Goffredo. Nella ricorrenza del settantesimo anniversario della morte, avvenuta l’8 novembre 1951, l’Associazione Don Aldo Moratti, nata per mantenere viva la sua memoria e gli ideali del suo carisma, ha inteso promuovere alcune iniziative per celebrarne il ricordo. Tra le tante messe in campo, che via via si susseguiranno nei mesi a venire, come prima cosa abbiamo raccolto testimonianze dirette o indirette di chi ha conosciuto o ha sentito parlare di don Aldo, per poi metterle a conoscenza di tutta la comunità Castellana in una serata di Filòs dal titolo Raccontami don Aldo.

Il Filòs, l’antico modo di raccontarsi storie nelle cascine rurali della pianura padana, ci è sembrato il modo più semplice e bello di ritornare ai tempi di don Aldo e di farci raccontare, da quelli che erano i suoi ragazzi d’oratorio e dalle generazioni successive che ne hanno sentito parlare, storie e aneddoti su questo sacerdote tanto amato dai castellani e considerato da molti il don Bosco del Mantovano, tanto era fervente il suo zelo per l’educazione dei giovani, la premura per i poveri e gli ammalati.

L’evento si terrà presso il Bar Casa del Giovane, quella che un tempo era la casa di don Aldo, lunedì 8 novembre 2021, giorno esatto a 70 anni dalla sua morte. La serata, che darà inizio all’anno commemorativo, si aprirà alle ore 18.30 con la Santa Messa celebrata nella prepositurale di S. Erasmo e presieduta dal padre Salesiano don Enrico Stasi; l’animazione liturgica sarà curata dal Coro Don Aldo, la corale parrocchiale intitolata a don Aldo nata agli inizi degli anni settanta. Alle 19.30 ci si sposterà al Bar Casa del Giovane dove l’Associazione Don Aldo Moratti, organizzatrice dell’evento, offrirà un aperi-cena agli ospiti e a quanti parteciperanno al Filos. Seguirà il Filòs, moderato dall’abile esperienza di cantastorie e narratore di Nicola Armanini.

Per partecipare all’aperi-cena e al Filòs, essendo i posti limitati a causa delle norme di contenimento dei contagi da COVID-19, è necessaria la prenotazione entro sabato 6 novembre al 3387517750, ed essere in possesso del Green Pass.

Claudio Maiorano – presidente Associazione Don Aldo