Al Parco La Fontanella si alza il sipario sulla festa multiculturale Melting Pot

Ritorna domenica 18 luglio la tradizionale festa multiculturale Melting Pot giunta alla dodicesima edizione. Dopo la pausa dello scorso anno, l’associazione Cactus invita la cittadinanza a trascorrere una giornata presso il Parco La Fontanella di Castel Goffredo nel rispetto delle normative anti Covid.

La giornata inizia al mattino alle ore 10,30 con Giovanni Bertoni per una lezione di yoga aperta a tutti, anche ai non praticanti. Si riprenderà nel pomeriggio alle ore 17,30 con una conversazione dal titolo “Libere di scegliere. La condizione della donna nella società multiculturale tra violenze e tutela dei diritti”, con Naima Daoudagh, mediatrice transculturale in ambito sanitario e segretaria festival delle Arti e delle culture religiose Dòsti; una rappresentante del gruppo “Non una di meno” Mantova; Francesca Lavelli, psicologa, coordinatrice progetto “Più cultura = violenza” e Mauro Ferrari, sociologo, docente Master Immigrazione Venezia.

Alle ore 19 il gruppo di Danze Tamil si esibirà nelle tradizionali danze dove espressione, melodia e ritmo sono legati ad aspetti religiosi della vita quotidiana. In serata un concerto del gruppo Jedbalak con elementi della grande tradizione musicale degli Gnawa del Marocco (gruppo etnico formato dai discendenti di antichi schiavi provenienti dall’Africa sub-sahariana). Per informazioni: 324.6142533.

Cleopatra Giazzoli