Una “panchina rossa” a Casaloldo contro ogni forma di violenza sulle donne

Giovedì 25 novembre si celebra a livello mondiale la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, una ricorrenza istituita dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite, tramite la risoluzione numero 54/134 del 17 dicembre 1999, con la quale ha invitato i governi, le organizzazioni internazionali e anche i singoli Comuni ad organizzare in quel giorno attività volte a sensibilizzare l’opinione pubblica sul problema della violenza contro le donne.

Le “panchine rosse” contro la violenza nascono nel 2014, come evoluzione dell’iniziativa nazionale “Scarpe rosse”, altra campagna di sensibilizzazione contro la violenza di genere. Già in tante città italiane, da nord a sud, sono state installate panchine rosse; situate in luoghi dove le persone si incontrano, si fermano a dialogare, si conoscono, le panchine rosse diventano simbolo di non violenza e “monumento civile”

Il Comune di Casaloldo ha iniziato da tempo un percorso di sensibilizzazione e di informazione, attraverso la creazione del Giardino dei Giusti e la posa di alberi e lapidi che fungano da simbolo, memoria ed invito a fermarsi, a riflettere, a non dimenticare, a mantenere alta l’allerta. Quest’anno è nostra intenzione posare una panchina rossa che sia idealmente occupata da una presenza invisibile: quella delle tante donne che hanno perso la vita, vittime di violenza.

La panchina dipinta di rosso riporterà la frase molto semplice, ma estremamente efficace di Gilles Vigneault “La violenza è una mancanza di vocabolario”. Pensiamo sia importante ed educativo coinvolgere i cittadini ma soprattutto ragazzi delle nostre scuole, portandoli a riflettere sul rispetto di chi ci sta accanto e sui cambiamenti culturali necessari per sconfiggere la violenza di genere e la violenza in generale. Un cambiamento di mentalità può partire solo dai bambini delle nuove generazioni.

È per questo motivo che il Comune ha invitato a partecipare all’inaugurazione della Panchina Rossa di Casaloldo, domenica 28 novembre alle 9.30, presso il Giardino dei Giusti di Casaloldo non solo la Dirigente scolastica dell’IC di Ceresara, ma anche le insegnanti e agli alunni della Classe quinta della Scuola Primaria di Casaloldo, certi che si tratti di una importante occasione di educazione civica “sul campo”.

Il programma della celebrazione proseguirà poi con una lettura animata in biblioteca per i bambini dal titolo “Una coperta di parola” e si concluderà domenica con una presentazione gratuita di un corso di difesa personale promosso dall’insegnante Sabina Castrini del TILT.

Gian Agazzi